Tag archive

Roma

Posti nuovi da provare, tipo il DROP nel quartiere Monti

in Mixology/Monti/Unz Tunz

Si chiama Drop ed è facilmente intuibile perché. C’è un portone anonimo in via Cavour, poco prima che la strada curvi verso i Fori Imperiali (pieno centro, ma fuori dalla ztl). Un citofono senza nome. Bussa solo chi sa. Ma, ormai, a Roma in tanti sanno. Soprattutto chi sta nel quartiere Monti.

Il citofono e la tessera Arci

Non è proprio uno speak easy come il Jerry Thomas project, non serve la parola d’ordine per entrare. Comunque al citofono, ti fanno un paio di domande per sapere se sei in sintonia con il tipo di locale (quello dipende soprattutto dal giorno e dall’affluenza). Dentro va fatta la tessera Arci (8 euro), poi si entra nel tunnel. Nel vero senso della parola. Il Drop è un lungo corridoio con volte in pietra viva. C’è un bancone bar molto ampio e, in fondo, un palco dove si esibiscono a volte musicisti che suonano dal vivo, a volte dj’s.

Miscelazione

I cocktail sono molto elaborati nell’estetica e anche molto buoni. Il bartender, nelle serate in cui non c’è troppa ressa, si fa raccontare i gusti del cliente e consiglia cose nuove che non siano i soliti Spritz e Moscow mule (ma io alla fine ho preso proprio quello!).

Quando andare: il giovedì e la domenica per bere in tranquillità, il venerdì e il sabato se si cerca la massa.

 

Shopping alternativo a Monti e dove farlo: “Avanguardia 105”

in Monti/Shopping/Vintage
Avanguardia 105 (Instagram)

Se arrivi a Roma pensando di fare shopping da Zara e da H&M, be’, lascia stare. Potevi anche evitare di tenerti quello spazietto libero in valigia per gli acquisti. E poi: che senso ha pagare la tassa della Ryan per il bagaglio oversize quando gli stessi vestiti li trovi anche dietro l’angolo di casa tua?

Se invece vai cercando qualcosa di originale mentre visiti le rovine imperiali, gira l’angolo giusto. Appena dietro al foro romano c’è una stradina acciottolata, via della Madonna dei Monti. Al 105, giusto all’inizio, c’è “Avanguardia 105”. E’ una “boutique di ricerca contemporanea”. La titolare è Clara e la selezione dei capi di abbigliamento in vendita rispecchia il suo stile e la sua personalità.

Il concept della boutique si rivela appena ci metti piede dentro. Anzi, prima ancora, guardando la vetrina. L’obiettivo è fare la differenza. Non seguire le mode del momento, i colori, le tendenze. Ma anticipare quello che sarà.

Gli accessori sono tra gli articoli più apprezzati dalla clientela, perché, spiega Clara, “sono pezzi unici”. Le borse sono artigianali e vengono lavorate con pelli di avanzo dei grandi marchi del lusso. “Le scarpe sono disegnate da me” e vengono lavorate a mano, in Italia, con vera pelle. Tra i modelli ci sono sandali e ballerine. Queste ultime sono realizzate con tacco 3, 4.5 e presto 6.5. “Sono comode e pratiche, pensate per una donna contemporanea e dinamica”.

Avanguardia 105
Via Madonna dei Monti, 105, Roma

 

Gino Sorbillo sbarca a Roma: nuova pizzeria in Piazza Augusto Imperatore

in Fattore Wow
Gino Sorbillo (Instagram)

Sbarca nella Capitale un’altra eccellenza napoletana: la pizza di Gino Sorbillo che, dopo Milano, apre un locale anche a Roma. Nella location dell’ex ristorante Rhome di piazza Augusto Imperatore, in pieno centro storico, il maestro della pizza partenopea porterà la sua selezione di prodotti stagionali, con l’occhio sempre attento alle eccellenze dei territori del centro e del Sud Italia. Per chi conosce lo storico locale di via dei Tribunali, il nuovo ‘Lievito madre’ sarà un po’ come tornare nel cuore di Napoli: lo stile infatti sarà molto simile, con le maioliche bianche e l’arredamento tipico delle vere pizzerie partenopee. Sette le pizze sul menù, a partire dalle immancabili margherita, marinara, gialla e quella con i pomodorini del Piennolo, sette birre, sette vini e sette dolci, con un prezzo di 7 euro per pizza, piuttosto contenuto rispetto alla media della Capitale perché l’intento, spiega Sorbillo, è quello di rivolgersi a studenti, impiegati, agli amanti della vera pizza. 

 

Tu quoque, Bulgari: la Maison paga (anche) il restauro di Largo Argentina

in Fattore Wow
Largo di Torre Argentina (Instagram)

 

Largo Argentina tornerà a brillare. Come i gioielli di Bulgari, che si assumerà parte dei costi necessari al restauro del sito archeologico. Una cosa bella e giusta. Attualmente il sito è abbandonato al suo destino. Il degrado più osceno. E imbarazzante. Le vetrate che delimitano il perimetro, quando non sono sfasciate, sono coperte di graffiti. Abbondano sterpaglie e spazzatura.

Largo di Torre Argentina (Instagram)

Bulgari ci mette 500mila euro. Che vanno ad aggiungersi ai 485mila euro già donati dalla Maison per il restauro della scalinata di Trinità dei Monti, in Piazza di Spagna e che sono avanzati. In totale fanno circa un milione di euro. Il restauro prevede la creazione di passerebbe e di una area museo dove saranno custoditi i reperti.  

L’assassinio di Giulio Cesare

L’area è il più esteso complesso di epoca repubblicana, ospita quattro templi romani che vanno dal IV al II secolo aC. e custodisce il basamento di tufo della Curia di Pompeo, presso la quale avvenne l’assassinio di Giulio Cesare il 15 marzo del 44 a.C. (le famose “Idi di marzo”), come narrato da Cicerone. La Sovrintendenza sta attuando le procedure necessarie per la conclusione della fase progettuale e per l’affidamento dei lavori la cui conclusione è stimabile entro la metà del 2021.

 

Spending a day (and a night) in Monti district

in ENG
Colosseo urban @SalvatoreDama

“The colazione is the most important meal of the day”. Do no trust the Italians who say this! Because our breakfast starts and stops only with an espresso! But if you’re looking for something more, here I share some advices.

THREE PLACES WHERE HAVE BREAKFAST NEAR COLOSSEUM

Kick-start your day with a typical italian breakfast before hitting the Colosseum early to avoid the crowds. I suggest some places. First of all Panella Bakery (54, Via Merulana), in San Giovanni district. Are about ten minutes walking from Monti district, but when you get to this place you know that it was worth the effort! A huge variety of dessert, cakes, croissants and typical italian pastries. I love their espresso. If you’re looking for something of special, try the espresso flavored pistachio or hazelnut

Quartiere Monti @SalvatoreDama

In Via Urbana (Monti district) there is a couple of good alternatives. I usually have my espresso time (Illy branded) at Bar Monti, with their well-designed interior room. Take ten minutes of relax drinking coffee, eating a cornetto (typical italian pastries) and connecting with their free Wifi. Kind of more sophisticated is Urbana 47. There you should choose from different miscela of coffee from South America (I love the red one). And also between an italian or international breakfast.

EATING PIZZA IN MONTI DISTRICT: FOUR IDEAS

Flour, tomato, mozzarella, olive oil. It sounds easy, right? But make a good pizza isn’t a gioco da ragazzi, a joke. In the quartiere Monti (Monti district), there are some pizzerias where I usually go.  I suggest Trieste Pizza, an high quality franchising from Abruzzo (Center of Italy).

They cook a piccola pizza (small pizza) that you may eat in four bites. Saporita ed economica, tasty and cheap. A small Margherita (tomato and mozzarella) costs 2,20 euros. It’s okay for a mid-morning snack. O, in the night, for schimicare, stopping la fame alcolica (alcoholic hunger), on friday and saturday the place is open until 2:45PM. But the place is small and you may wait half an hour to be served.

Via Urbana @SalvatoreDama

If you want to sit and relax after your sightseeing, better go somewhere else. Urbana 47 is molto alla moda, a fashionable restaurant loved by the locals. It was recently renovated, now has a vintage look. The owner changed also the menu’s concept. There’s a short list of dishes. If you are waiting for the classic italian food, here you will be deluso (disappointed). Better checking the pizza’s menu. Urbana 47’s pizzaioli cook pizzas in a traditional wood oven. You can feel the difference. 

Another typical pizzeria based in Monti district is Alle Carrette. They are famous in Rome for their supplì (rice balls) and frittini in pastella (fried vegetable). Madre is the restaurant where you may pay 32 euro for a pizza! But the show is worth the ticket price 🙂  The estetica (aesthetics) for Italians is as important as the quality of food. Madre is the place where watch and be watched. Do not be surprised if the italian girls look at your bag and shoes. Lo fanno, they do it. Especially if the choice is not appropriate to the situation. Madre has a green lush secret garden (Image), where have dinner in every season, eating pizza, ceviche and drinking a cocktail. An experience to live if your credit card allows!

FEW (LEGAL) TRICKS FOR AVOID QUEUE VISITING COLOSSEUM 

People come from all over the world for visiting Colosseum and Vatican museum. It means long fila (queue). First of all: visit Colosseum and Imperial ruins in the early morning or late afternoon to avoid the crowds. Second trick: save money booking your ticket on the official site coop culture.it, it costs 12 euros plus a 2 euros booking fee.

 

Go to Top